Martedì, 19 July 2016 08:34

Dilaga sui social la mania dei selfie erotici.

Scritto da

 Sui social media spopolano le immagini di provocanti decoltè, caviglie, piedi nudi e le classiche labbra a "becco d'oca", ma cosa si cela dietro questo ossessivo bisogno di mostrare parti di sè?

Ormai la mania dei “selfie” ha contagiato proprio tutti. I social sono invasi di foto al mare, in bikini, di solo gambe o mentre si mangia, quando si fa jogging o si è in palestra, perfino foto sotto la doccia o mentre si è in  vasca da bagno, e questo pur di immortalare qualsiasi istante della nostra vita. Ma quello che salta agli occhi e su cui vale la pena riflettere sono le innumerevoli foto di donne in pose ammiccanti, sexy e con le classiche labbra a “becco d’oca”(in italiano- culo di gallina).Se da un lato la cultura di stampo maschilista tende a pensare che “alle donne piace provocare”, dall’altro lato non fa che ridurre la questione a uno stereotipo di genere contro cui le donne stesse combattono. La questione è molto più complessa.

E’ opinione comune che l’attuale epoca storica sia contraddistinta da una generale regressione narcisistica che, figlia dell'edonismo degli anni passati, è accentuata oggi forse dall’enorme pressione percettiva a cui siamo sottoposti. Internet, si sa, annulla le distanze, ma queste distanze servono da difesa verso quel mondo virtuale che rende sempre più lacerante la solitudine generalizzata di una società frammentata come quella attuale. E la donna, che piaccia o no, è l’essere umano che maggiormente vive se stesso come incompleto e mutilato a causa dei pregiiudizi dei dogmi patriarcali. Una volta si pensava alla mancanza fallica vissuta a livello inconscio, ma questa teoria oggi è contestata dalla consapevolezza acquisita dalle donne stesse. Secondo una recente ricerca, pubblicata sul giornale scientifico Psychology of Popular Media Culture, le donne che pubblicano selfie sexy sui social network sono considerate dalla maggior parte delle rappresentanti dello stesso sesso meno intelligenti e capaci nel proprio lavoro. Queste fotografie sexy generano soprattutto consensi tra il solo pubblico maschile, molti like e commenti a queste immagini provengono infatti dagli amici e dai followers di sesso maschile, mentre le reazioni delle altre donne sono in molti casi negative, di indifferenza o di ostentata condiscendenza. Secondo gli stessi psicologi che hanno studiato il fenomeno, una donna che pubblica sul web l’autoscatto sexy viene giudicata da altre donne meno attraente fisicamente e meno intelligente. La coordinatrice della ricerca, Elizabeth Daniels, ha spiegato che, a motivo della crescente pressione narcisistica sulle ragazze adolescenti e le giovani donne, tutte desiderano mostrare se stesse in versione sexy, in biancheria intima o addirittura nude, ma la condivisione di quelle foto sexy on line può avere nel tempo conseguenze più negative che positive. La studiosa ha aggiunto che i risultati della recente ricerca suggeriscono che le giovani donne possono ovviamente incorrere in rischi e danneggiare pubblicamente la loro immagine diffondendo sui social media i sexy-selfies. "È una sorta di auto-definizione," dice riferendosi ai selfie la Dottoressa Apter dell'Università di Cambridge. "A tutti noi piace l'idea di esercitare una sorta di controllo della nostra immagine e ottenere l'attenzione, essere notato, essere parte della cultura. Il controllo dell'immagine proiettata, e, naturalmente, il fatto che l'immagine stessa venga esposta, segna  l'importanza e lo status della persona rappresentata". Questa considerazione trova conferma in un recente studio condotto dall'Università di Strathclyde. Il team di ricercatori, dopo aver parlato con diverse centinaia di studentesse, ha scoperto che passare il tempo su Facebook pubblicando selfie è legato a sentimenti negativi circa l'immagine del corpo che, nell’autoscatto, può essere modificato e controllato a piacimento. La scelta quindi dell’immagine “perfetta” da pubblicare diventa funzionale all’essere notati e quindi accettati al meglio nella società. Ora, se è vero che, come teorizzava il filosofo greco Aristotele, siamo essere sociali e che vogliamo entrare in contatto con gli altri, è anche vero che, all’interno di questa cultura esageratamente attenta alla celebrità, si rischia di pensare che se non siamo visti siamo invisibili. È questa la sostanziale differenza tra gli autoritratti che nei secoli hanno immortalato uomini e donne e i selfie del XXI secolo. L'esasperato narcisismo sempre più spesso conduce a una impulsiva promozione di sé, a una soddisfazione immediata che rischia di sfociare nell’indecente, annullando di fatto la capacità di riflessione e giudizio. Questa impulsività, però, cela un’ ansia di fondo circa il proprio posto nel mondo se la propria immagine non è ampiamente promossa e pubblicizzata. E se l’adolescenza è per definizione una fase della vita in cui c’è dissonanza tra il “come voglio essere e come credo di essere”, una fase in cui diventa centrale il tentativo di definire se stessi e quindi di sperimentare con il corpo e con la personalità, c’è il pericolo che giovani donne e uomini possano misurare l’autostima sulla base dei mi piace sui loro selfie, sulla base della sola immagine corporea tralasciando di impiegare energie e risorse nella conoscenza più profonda di sé a discapito del mistero, della creatività e dell’immaginazione. Pertanto, se è vero che fortunatamente abbiamo avanzato sempre più in una società globale che incoraggia la donna ad essere a suo agio con il corpo e la sessualità, e le donne stanno facendo proprio questo, di contro nell’era della tecnica, dove tutti i legami sociali sono rotti perché la vita on line alimenta quel pericolo di solitudine che a prima vista sembra cancellare grazie alle infinite possibilità di collegamenti, bisogna guardarsi dal pericolo di pensare che tutto ruoti attorno all’immagine e alle sue prestazioni. Il fascino della celebrità, del numero uno, del successo, assieme all’insano ed esasperato culto della soggettività e dell’individualismo, e allo sfruttamento interpersonale, sono aspetti adattativi della società post-moderna, della società della globalizzazione, che permeata dall’incertezza, “porta ad una vita sempre più frenetica, in cui la spinta al godimento assume i connotati di un comandamento sociale”. Questa deriva identitaria del narcisismo, che coinvolge sempre più la collettività, dà infatti luogo a una gamma di atteggiamenti, orientamenti e comportamenti sostanzialmente inediti nella storia delle società occidentali, esattamente come quello di cui stiamo scrivendo. Svuotata del mistero la seduzione perde la connotazione di incantesimo rischiando di configurarsi come manipolazione dell’immagine e ricerca dell’ammirazione per sentirsi reali e vivi evitando il rischio del fallimento. Forse occorrerebbe ripensare l’eleganza, che  nella sua quintessenza è semplicità, una capacità innata di esercitare interesse verso gli altri senza imporlo con fotografie provocanti...

Non è il viso che colpisce, ma le espressioni. Non è il corpo che ci piace, ma il modo in cui si muove. Non è spesso l’aspetto fisico che ci attrae, ma sono i modi di fare di una persona. (Marilyn Monroe)

Si ringrazia della collaborazione per la parte introduttiva la dottoressa Rosanna Acquaro.

Altro in questa categoria: « I lapsus L'empatia »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Accesso Utenti

Wikipedia

 

ElencoCategorie

FriendsBlog

VASI

IL BLOG DELLE MIO TEMPO

LIBERO LE MIE CREAZIONI

_________________________

 

INTRAPC

IL PORTALE INFORMARTICO

E DELLA CONDIVISIONE

_________________________

Archivio

« Ottobre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.lagunadellesirene.com/home/modules/mod_fancy_tagcloud/types/k2/tags.php on line 68
shakespeareteatrometeoRiccardo IIIdeformitàyoutubeInghilterraSovranoReSocrateMaieuticaAteneFilosofiagiovaniricercaconoscenzamusicaJim MorrisonNietzscheApolloDionisomitofacebookpassioneSpagnaamoreliberoUccelliHitchcockPsycoBodega BaySan FranciscoHollywoodPsicanalisiMadrefiglioAnna BolenaElisabetta IEnrico VIIITudorsCaterina d'Aragonamatrimoniodivorzioscisma anglicanoVirgin QueenCarolly EricksonPedagogiaMaria la SanguinariaEdoardoInvincibile ArmadaRembrandtpitturaOlandaClaudio CivileCaliforniaincipitseduzioneParigiRimbaudVerlaineProustFlaubertBaudelairefestaguidaromanzo di formazionemetròeroscronacaSolo a Parigi e non altroveautoriCary GrantTony CurtisSeconda Guerra MondialeSottomarinoRosaVerniceDonneAutunnoIl popolo dell'autunno di Ray Bradburyletteratura contempraneacircogiostracaroselloinfanziaadolescenzaAlifarfallacorpodolorepadretraumaValentinaMarcos y MarcosPaolo NoriAnteprimelibrigioralismoVirginia WoolfMrs DallowayLondramodernitàSeptimusBig BenAdmiral ArchThe MallKnightsbridge di HarrodWestminster Abbey;Buckingham Palaceprima guerra mondialeXIX secoloRitzClarissadolore, meteo, psicologia, you tube, vita, esperienza, life, lutto, perdita,Galimberti, Freud,FolkPopTragediaIagoOtelloDesdemonaKenneth Branagharbitriomonologomanipolatoreletteratura ingleseletteraturameravigliastupirsidomandareGaarder Joestein Il mondo di SofiascuolaeducazioneVeneremitologiaVasariBotticelliZefiroMareConchiglieFloraArielLorenzo De MediciCiproLuceNascitaPeter PanJames Mattew BarrieKirriemuir,ScoziaWendyPeter Pan il bambino che non voleva crescere,Peter Pan nei giardini di KensingtonJohnny DeppNeverlandfbmentebambinoAliceWonderlandTim BurtonsognorealtàstregattoconigliobiancoreverendoCarrollspecchionon senseparadossosottosopralogicaviaggiosottosuoloyou tubegattopsicologiapozzoreginatazzasindromeconflittodisturbomentalepassionivitaTrailerCapitan UncinoHookL'Isolachenonc'èBarrieUncinococcodrilloStellamattinoBambiniSerdutiRumorepassiAlfredobambinaValentina D'AlredosognipremiLucarelliBottega FinzioniBolognaFondiEuropaManuela SalviScrittoriRagazziHolmesPoirotAgatha ChristieConan DoyleMiss MarpleDupinEAPoeDeduzioneabduzionematematicafilosofoartepadovaartistiemergentitalenticulturafumettodomenicanovembrePlatoneStatogovernareAccademiapoleiscrsigovernopoliticarockhardheavysynthappetitedestructionmusicGNRpatienceBariMargheritefamigliaesperienzaDostoevskijSan PietroburgozarfedeNotti biancheVeneziaFontankaPalazzo D'Inverno,Tradimentoambivalenzasenso di colpapsicologamaritocoppiapietroburgoMuseoPalazzo ducalecommerciopregiudiziodirittogelosiarabbiaassassinioossessionesessoCAOSECATOMMITImagiasospiripontePotterfilmbenemalemortemeretricicortigianelibertinaggioSherlockGandalfIl signore degli anellihobbitaduzioneinduzionecasodonnademenza senileapidirittifelicità vitaprosperareugualianzasfruttamentoviolenzapovertàBarcellonaSan ValentinoLas RamblasCatalognaFioriSan JordiSaporeProfumoErasmoGiornatastuprimatrimoniprecocimutilazionigenitalidegradourlouominidiscriminazioneadolescentipartoarancionesopprusoCinemaNatalecarceredetenuticenonedinosauriregistiMississippiTwainTom SaweyYALetteratura americanablogpoesiaromanticoinfinitoUngarettianimacasaversoDanteritmoparolasillogegiardinoAntoine de SaintExupéryaviatorePiccoloPrincipenovitàHarper LeeRazzismopregiudiziAttiucsScoutlibertàAgente 007 La morte può attendereBilly Elliot,OlimpiadinuclearereattoreLucascampbellForzaImperoJediSithDarth FenerSkywalkerObitecnologiamacchinafelicitàrealizzazionecentroenergia• Rossella O'Hara • Margareth Mitchell Gone with the wind Via col vento seduzione incipit Letteratura americana letteratura film youtubecantoscroogespiritofantasmabontàarpagoneavaroumiltàbibbialeggereLucianoZappellaDiodebolezzeamoriPietroStefaniarchetipicomandamentimondoecumenismonarcisismoselfiewebcambordellovittorianaDickensoscuroprostituzioneannonuovocalendegennaioritisimbolibagordibuoni propositipaceHitchock• Daphne du MaurierombraventozafonbarriogoticomedioevoDiavoloGasmann• deformità• gobbo• youtube• YorkRe •CaravaggioDavideGoliaGiovanni BattistadoppioSudTueloGracelandThe KingAmericaJohn LennonmalinconiaaereivoloTotoroCittàmaialiGiapponenaturaguerra atomicadisastrieroicoraggiofantasiaHisaishiorchestracolonna sonoraGhibliTakahataCharles PerraultfiabepopolareGrimmlupoinconscioBettelheimmoralemonitoPerraultcrescitacontaminazioniAngelina JolieRapunzelMaleficentHansel GretelarcheologiaEgittofaraoninarrativaletteratura franceseORIENTEletteratura turcaGazaTre60Ponte delle GrazieNord EdizionighettoRomadeportazionethrillerautori italianiLonganesiesordientiCarollAlice in wonderlandPaesemeravigliecompromessonazisti sarta Dachau ago filo meteoclima germania belgio stoffaguerra Hitler Eva BraunVeronaluoghiGiuliettaviniricettefreudfascismoresistenzamussoliniNovecentofascistacantautori italianisterminioNomadiBob DylanAuschwtzlagernazismoOlocaustoShoahGuerra mondialeCumberbachcomputergenioHitlervolontà di potenzaSuperuomoReichChurchillvolkNormandiamemoriasilenzioElisa Springercampi di concentramentoebreiTotòlegionaridesertoAtlandineSaharaMaroccoAfricasolepauraguerraLegione StranieramilitaridovereItaliaFranciaTemplariGerusalemmeSanto SepolcroCavalieriSanto GraalTempioBernardo di ChiaravalleGesùMaddalenaTeMentaStelleLegionarioViaggiCaloretritonemiseriaSteampunkfantasy sottogeneremodaPanic!At The DiscoaccessoriingranaggioroEmperor's New ClothesThis Is GospelThe Ballad Of Mona LisaBrendon UrieDeath of a BachelorPaul di FilippoHayao MiyazakiromanzoCasa editrice NordhappycommissariogialloGeorge HarrisonThe BeatlesFrank Sinatrarock and rollYesterdayInês Pérez de Castro e Dom PedroPortogallofavolaSanta Maria de AlcobaçaVenetoRomeogenitorifigliSimposioBelloZeffirelliFirenzeVanigliaroseProvenzanebbiafumoRomeo e GiuliettaidentitàinnamoramentoormoniShakespeare400ShakespearelivesPlayYourPartestatefaidaCapuletiMontecchiRinascimentoProfumisaporisensiMarsigliaLavandaColoriPetrarcaGrasseEssenzestoriacardmartireromanticismoTiberioBaciAnelloSigilloschiavalupanarioTendaVicoliAngelaMassimoArenaGladiatoriBigheCorseThanatossessualitàtabooistintodistubopersonalitasentimentisessuologiapsicheprocessoemancipazioneLady ChatterleyLawrencetabùadulterioerotismoincestotedescastampapdfProibitofratellosorellaEgon SchieleThanatoAustriaViennaSecessioneKlimteroticoDavid ThomasSciasciaMiss Jane MarplebelgaDavid SuchetNew YorkomicidifotografiaFelligcrimeignotoArtemisiastuprovirtùDavid HennessydagosmafiaMano Nera'ndranghetacamorraemigrazioneNuovo MondoitalianiemarginazioneagrumimercatoclanMatrangaProvenzanoKurt Cobainleaderrock alternativoNoirfantasmivertiginedepressioneJames StewartKim NovakSaponeDelittoSodaSoda causticaEmiliaCampaniaTerremotoPersonailtàFolliaCartolineCronaca neraChiromanteManicomioCriminaleBette DavisVecchiaiaJoan CrawfordhorrorEdward Mani di ForbiceLa sposa cadavereNightmare before ChristmasMunchOsloimpressionismoastrattismoespressionismoangosciaWarholpunkRolling Stonesworldpazzobandanni '80Elvis PresleyordineLiebnizcosmogoniaClaude LéviStraussMatt DamonJude LawMacbethHighsmithmoralitàdecadenzaamantirivalitàfateartigianiBottomOberon TitaniaPuckTeseoVerdiùFalstaffCamilleriFalstaffBronteVendettaJane EyreHeathcliffMotelnecrofiuliaRussiaBelyjMachiavelliRiccadro IIIpotereHouse of cardsTom RipleyBorgiaLeonardoSALECHIESAONDESPERANZAArabiapatriarcatocambiamentoMIELEDOLCIZUCCHEROFARINAMELEPANEISOLASARDEGNATITANOAROMIINGREDIENTIPOLIZIADOVERCIVICAFUOCHIECOMAFIERIFIUTIRADIOATTIVIFANGODOCUMENTIREGIONELINFOMAAutorescrittoreintervistaesordioBrasilevolontariatoscarabocchiprosamaternitàdisillusioneingannonudi#magia ##mare#profumo#sogno#ricette#vaniglia#anice#donne#sardegna#amore#sale#convento#titano#isola#mamma#meteoLetteratura russaepilessiaalcolismogiocatoreHarmitageprimaveradaciaDominuscodicepapaTom Foxsacraramsesnuove usciteprofeziaoliviero FerrarismanipolazionebiciclettafemminismoconvenzionisufraggetteabbigliamentoipocrisiaSalingerinnocenzaEmingwaynevemisterochiantivinovolpevillasienainglesehumorAmletoDanimarcapazziaschizofreniaLaingannegamentocuorecarabinierimissionesequestribiografiacomandantelivornotuscaniaparacadutistirondinegelsosiciliaanonimatomoglieaddestramenteoallenamentigisBeatlessolitudineElias S Amorenuoveusciteil testamento del conte InverardiEdgar Allan PoeborghesiaintellettualefollacieloflanerìegoBuddhaindiaanimazionestudio Ghibliindipendenzacriminalità organizzataterritorioecomafiastudiodiritttilapsusspieKingsuspanceMelinda Millerstoria d'amoresculturaRaffaellomarmoSistinamacaronsloveGendermangaLady OscarRivoluzione francesemisteryAgathe Christiefotosexyselfiiemaniapornografialetteraura franceseCinaLa compagnia dell'anelloTerra di mezzoTolkienLiverpoollibro tibetano dei mortiLSDconsumismoambizioneAristoteleKenyaMasaimal d'Africastorie di vita veraitinerariSalemstreghedemonioSatana1692Cornovagliasrte plein airpaesaggirealismoMelvilleMoby Dickbalena biancatrenoformazioneoggettidomandeabruzzoorsooggetti smarritibambolegenesioccidenteelementiconigliDistrict LakeInfernoDan BrownAngeli e DemoniIl codice Da Vincibene e maleIstanbulindizinobelanni '60genereGrace KellymusiatombanatiuraecologiaMiyazakiluttoperiferiaperditasuicidio#iperbole#nave#orecchie#capitano#nuoto#zia#parabole#tuffo#fiori#garzanti#gemelli#rosa#nonna#toscana#volterra#londra#amsterdam#flower#chelsea#giardinietà vittorianaDivoNotoriousaereosenryuhaikudionisiacotragicostragepiazzaFontanaMilanoanarchiciValpredaPinelliJungGuernicaPicassoWilliam ShakespeareOmicidiosoprannaturaleimmaginazionegooglefratelliscienzaKaramazovdubbioabitiragazze segreti di kabulJenny NordbergMarquezmeravigliosoallegoriabugie

Strict Standards: Non-static method OfflajnValueParser::parse() should not be called statically in /web/htdocs/www.lagunadellesirene.com/home/modules/mod_fancy_tagcloud/mod_fancy_tagcloud.php on line 171


Copyright © 2015. Intrapc.net